RSS

Marina Joyce – La cruda verità della sua storia

19 Set
Marina Joyce – La cruda verità della sua storia

Qualche mese fa su internet la storia di Marina Joyce suscitò scalpore e molta preoccupazione fra gli internauti. La ragazza inquadrata è la protagonista di questa vicenda, lei è una youtuber inglese e gestisce un canale dedicato al make-up, moda e altri temi di questo genere e sebbene le tematiche dei suoi video non fossero particolarmente diverse da quelle proposte in altri canali, il suo carisma e il suo modo di porsi davanti alla telecamera l’avevano fatta guadagnare diversi iscritti fino ad arrivare quasi ai 600.000 e a metà luglio di quest’anno questa crescita è stata a dir poco drastica, così tanto che in pochi giorni raggiunse quota di 2 milioni di iscritti.  Purtroppo però non sono stati i suoi video a farle guadagnare notorietà, quanto una storia macabra che si è sparsa in rete.

I video di Marina Joyce erano interessanti per la sua personalità, il suo volto sorridente e la sua spontaneità, ma ad un certo punto i suoi video iniziano a diventare sempre più bizzarri. Lei non sembra più essere felice, spesso le sue movenze sono quasi robotiche come se fossero forzate, a questo si aggiunge anche il fatto che i suoi discorsi non sono più spontanei ma sono quelli di una persona che legge un copione. La ragazza spesso presenta uno sguardo perso e non sembra più felice. I suoi iscritti si accorgono di questo cambiamento e ben presto si insinuano diverse ipotesi come origine di questo mutamento tanto che su Twitter diventa un trending topic a livello mondiale l’hashtag #savemarinajoyce, ossia “Salvate Marina Joyce”. A far scattare l’allarme però non sono stati solo i suoi atteggiamenti e le sue movenze, ma soprattutto dei video dove lei appare con delle ferite evidenti sulle sue gambe e braccia, segni forse provocati da percosse e violenze da parte di qualcuno. Inoltre in alcuni di questi video inizia a comparire vicino a lei una figura… Evidentemente i sospetti che ci fosse qualcuno ad aiutarla e a darle un copione su quello che doveva dire o fare è un’ipotesi non molto lontana dalla realtà dei fatti.

Man mano che passano i giorni le stranezze aumentano, in uno dei suoi video tutorial di come truccarsi troviamo una Marina molto distratta, infatti nel farlo è palesemente maldestra ed imprecisa cosa alquanto inusuale. In lei inoltre gli occhi sembrano molto dilatati come se avesse assunto delle sostanze stupefacenti. La comunità su internet cerca in tutti i modi di mettersi in contatto con lei e cercare di scoprire il motivo dei suoi cambiamenti, quali sono le ragioni di questo atteggiamento così strano, ma lei si limita solo nel dire che sta bene senza aggiungere alcun tipo di spiegazione, ma è evidente che c’è qualcosa che non va nella sua vita.

Come prova che Marina abbia subito una metamorfosi, in uno dei video compare un oggetto che fece raggelare i suoi iscritti che temevano per la sua vita. Osservate voi stessi con i vostri occhi… Proprio così, nella sua camera come un qualsiasi altro oggetto di uso quotidiano compare un fucile poggiato contro il muro. Inoltre inizia a girare questo video dove molti dichiarano di sentire la frase “help me” ossia “aiautatemi” in sottofondo. A questo punto le persone di diversi paesi iniziano a dire che lei è stata sequestrata e che viene costretta con la forza a fare questi video e altre teorie alquanto macabre. In breve tempo migliaia di follower colpiti da isteria di massa contattano le forze dell’ordine della città dove abita Marina. Le chiamate raggiunsero livelli così eclatanti che perfino la polizia dovette emettere un comunicato via internet per cercare di calmare gli animi dei suoi fan. Nel comunicato la polizia di Anfield dichiara: “Degli ufficiali di polizia hanno fatto visita alla youtuber Marina Joyce. Lei sta bene e si trova al sicuro.”. Marina inoltre, probabilmente allarmata da tutta questa attenzione, pubblicò anche lei un comunicato su Twitter dichiarando che si trova bene ed e al sicuro aggiunse anche che era commossa per il fatto che così tante persone si preoccupassero per lei.

I suoi fan però non sono soddisfatti di questa spiegazione dichiarando che probabilmente è stata costretta a dire che si trovava bene, ma che in realtà fosse in pericolo. Sicuramente molti dei suoi follower esagerano in queste supposizioni e teorie, molte delle quali sono del tutto campate in aria come l’ipotesi che addirittura fosse stata rapita dall’isis e riportata perfino da qualche giornale. Ad ogni modo c’è da dire che ci sono parecchie cose strane in questa vicenda. Una pista su quello che probabilmente le è successo ce la da direttamente la stessa Marina. Infatti, proprio nel momento in cui la sua storia stava facendo il giro del mondo e le diverse teorie di rapimento stavano inondando la rete, su Twitter era comparso questo post: “Incontratemi all’evento di Bethnal Green alle 6:30 di mattina, se volete unirvi alla festa con me portate qualche amico così anche da non perdervi” e proprio su Twitter qualche ora dopo diversi internauti dichiarano che è stato pubblicato un video dove si sente solo la ragazza con una voce rotta e quasi disperata dove dice di non andare all’appuntamento, che è un inganno e che qualcuno rapisce delle persone, ma come al solito, per comprendere al meglio le emozioni della ragazza, ascoltatela voi stessi…

Diversi internauti affermano che questo audio era comparso per pochissimo tempo e poi era stato tolto dal suo account di Twitter. Altre persone invece dichiarano che il video sia un falso, l’unico dato di fatto rimanente però è che Marina non si è mai presentata a tale evento anche perché non c’è mai stato nessun evento organizzato a Bethnal Green il giorno seguente, tanto meno alle 6 di mattina. Molti quindi iniziarono a credere che lo facesse solo per aumentare ancor di più la sua popolarità, d’altronde l’hashtag #savemarinajoyce aveva raggiunto oltre 2 milioni di Tweets. Ed è proprio questo il punto, indipendentemente dal fatto che lei approfittasse o meno di questa situazione per farsi pubblicità lei aveva seriamente un problema perché era diventata così distratta da non rendersi conto di molte cose che pubblicava o che faceva. Altri youtubers attratti dal potenziale di questa storia cercarono di farle un’intervista, come per esempio Scarce. Questo youtuber che fa gameplay in un’intervista che vi invitiamo a vedere e che troverete in descrizione, con delle domande ben precise e mirate cerca di fare chiarezza su tutta la vicenda che si è creata intorno a lei. Marina risponde a tutte le domande in modo meno che sufficiente, limitandosi a dire che nessuna delle teorie in circolazione fosse reale, lei non è mai stata rapita e non viene forzata da nessuno a fare quei video, dichiara anche che il suo comportamento è del tutto naturale e i diversi tic sviluppati come il continuo sbattere di palpebre o lo sguardo perso nel vuoto e ripetere spesso alcune parole non significano nulla, solo che lei è così e basta e per lei è tutto normale, inoltre alla domanda riguardante il fucile afferma che si tratta solo di un fucile a pallini, ma quando finalmente le viene fatta la domanda sull’origine dei lividi Marina, non potendo più sfuggire, con una risposta tagliente cerca di articolare qualcosa di convincente e probabilmente per questo motivo si innervosisce ed inizia a ripetere alcune parole. Ad ogni modo il succo di quello che voleva esprimere era che in sostanza se li è procurati da sola quei lividi con una caduta accidentale mentre camminava in una foresta. Verso la fine dell’intervista però probabilmente più sciolta e più confidente, dichiara effettivamente che lei si comporta delle volte in modo normale ed altre invece no, ma che non lo fa mai apposta perché lei pensa sempre di comportarsi in modo naturale.

Ovviamente nessuna delle risposte date ci aiuta a risolvere l’enigma ma lo infittisce di più, solo le sue ultime parole nascondono l’unica verità di questa storia. Come spesso accade, la verità risulta più triste e orribile di qualunque storia inventata. Marina viene conosciuta dalle persone a lei vicine come una ragazza con dei problemi di tossicodipendenza, infatti il suo manager di YouTube Craig Dillon scrisse queste testuali parole:  “Smettetela di chiedermi di Marina Joyce, lei ha avuto un grosso problema con le droghe per diversi anni. Tutti noi stiamo cercando di aiutarla ma non accetterà il nostro aiuto.”. Anche lo youtuber inglese Sam Pepper con un Tweet in modo secco spiega: “Chiunque conosca Marina Joyce di persona sa che ha un serio problema di tossicodipendenza. Ha bisogno di una riabilitazione.” e così molte altre persone che la conoscono spiegano in modo più o meno diretto questo suo problema…

Perciò il suo cambiamento di voce, le sue occhiaie, i lividi causati da cadute, lo sguardo perso e la sua assenza mentale derivano con molta probabilità dalla droga. Ovviamente lei questi cambiamenti non li nota ed è tutto normale, ma tutti noi vediamo come una persona solare e felice è diventata piano piano in quello che oggi purtroppo si trova di fronte alle telecamere e che scatena le più tetre teorie. La parte più terribile quanto ironica di tutta questa vicenda è che fra i milioni di utenti di tutto il mondo che vogliono aiutarla, l’unica persona che davvero potrebbe farlo corrisponde anche all’unica persona che continua a sostenere che vada tutto bene, ossia Marina Joyce stessa. Una storia triste che supera qualunque teoria di sequestro. Il potere più grande delle droghe è che quando le persone si accorgono di avere un problema è già troppo tardi e quelle sostanze si sono già portate via il meglio che quelle persone avevano nella vita.

Buona fortuna Marina Joyce

Annunci
 
1 Commento

Pubblicato da su 19 settembre 2016 in Casi macabri e misteriosi

 

Tag: , , , , , , , , ,

Una risposta a “Marina Joyce – La cruda verità della sua storia

  1. SemplicementeSarah

    23 settembre 2016 at 17:17

    Che i lividi che ha sulle braccia e sulle spalle, siano causati da una caduta, ho i miei dubbi. sembra più che sia stata strattonata con forza.

     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: