RSS

UFO in Turchia – Inquietanti primi piani

16 Nov
UFO in Turchia – Inquietanti primi piani

24 giugno 1947. L’aviatore statunitense Kenneth Arnold stava svolgendo un’attività di ricerca di un velivolo militare andato disperso, quando osservò nove insoliti oggetti volanti volare in schieramento vicino al Monte Rainier. Questi oggetti verranno descritti dallo stesso Kenneth come luci intermittenti che sembravano riflettere i raggi del Sole, il loro procedere era “irregolare” e volavano ad una velocità molto elevata. Questo fu niente meno che il primo avvisamento UFO ampiamente pubblicizzato dagli Stati Uniti che diede origine al termine popolare “disco volante”. Dopo tale evento gli avvistamenti UFO si moltiplicarono esponenzialmente dapprima negli Stati Uniti e poi in tutto il mondo. Ad oggi se ne contano a migliaia ma la maggiorparte di essi sono stati classificati come fenomeni naturali o bufale. Eppure esistono degli avvistamenti a cui, nonostante numerosi studi, persino la comunità scientifica non ha saputo dare spiegazione.

Uno di questi straordinari avvistamenti ha avuto origine a Kumburgaz, una località turca, tra gli anni 2007 e 2009. La Turchia ha una lunga storia che riguardano fenomeni aerei inspiegabili ed è considerata da molti ufologi un punto caldo, ma tra tutti gli avvistamenti avvenuti in questo paese, spicca quello di Yalcin Yalman, una guardia notturna che operava vicino alla costa. Durante il suo servizio di ronda ha registrato diversi video in cui vengono mostrati strani oggetti che apparivano sempre al sorgere del sole sopra il Mar di Marmara. Tuttavia la singolarità di questi avvistamenti è che sono stati tutti ripresi con una macchina fotografica ad altissima risoluzione che aveva un adattatore per i primi piani di 200X ottico, riuscendo così a raggiungere una grande quantità di dettagli degli oggetti. Il primo video è stato girato il 20 giugno del 2007 e per diversi giorni, fino al 31 agosto, durante quel periodo furono filmati oggetti volanti misteriosi compiere strane manovre sul mare. La stessa cosa accadde nel 2008 e 2009, gli oggetti rimangono non identificati e nessuno era in grado di fornire una spiegazione. Come avete potuto già capire, questi avvistamenti hanno dello straordinario e non comprendono il classico video di un oggetto sfuggente girato a bassissima risoluzione. Inizialmente si credeva che l’oggetto avvistato non era nient’altro che una nave da crociera all’orizzonte, questo perché le riprese di notte non delineavano in modo chiaro le linee del mare, ci si dovette ricredere però quando arrivarono nei giorni successivi le prime riprese di giorno. Con l’avanzare del tempo furono molti i residenti che dichiararono di vedere oggetti metallici di forma ovale o discoidali a volte accompagnati da strane luci arancioni che aleggiavano in maniera molto strana nel cielo. Tutto ciò cominciò a far scalpore prima in Turchia e poi negli altri paesi, così si aprì un grande dibattito tra i membri della comunità scientifica turca. Al giorno d’oggi sono molte le persone che con pochi mezzi riescono a realizzare video apparentemente reali di UFO, dunque questi avvenimenti vengono sempre accolti con ampio scetticismo. I video di Yalcin vennero analizzati dal TUBITAK, il consiglio nazionale per lo studio della scienza e della tecnologia, convinto di poter dimostrare che si trattava dell’ennesima bufala. Una volta concluse le analisi, fu dato il seguente rapporto ufficiale:

Gli oggetti osservati sulle immagini hanno una struttura fatta di un materiale specifico e non ci risulta che ci sia un qualche tipo di manomissione dei video o un qualche tipo di effetti speciali utilizzati per la simulazione in uno studio per effetti grafici. Quindi la conclusione è che le osservazioni non risultano appartenere ad un modellino giocattolo o una frode … questi oggetti osservati hanno una struttura fisica e sono realizzati con materiali che non appartengono a nessuna categoria a noi conosciuta adattandosi soprattutto alla categoria UFO

Nei mesi successivi vennero eseguite altre analisi da specialisti di montaggio video e immagini, e aziende che si occupano di effetti speciali provenienti da tutto il mondo. Un video che in particolare venne analizzato fu quello che riprendeva l’UFO al sorgere del sole e che per la prima volta determinò la posizione precisa dell’oggetto. Per una ragione sconosciuta quando l’UFO viene colpito dai primi raggi di sole, diventa da quello che era un oggetto metallico a semplicemente quattro luci rosse pulsanti e quando si combinano queste luci alla forma metallica, le due forme combaciano perfettamente. Nessuno riusciva a capire la vera natura del velivolo e tutti giungevano alla stessa conclusione del TUBITAK. Ad oggi ancora nessuno è stato in grado di dimostrare che le registrazioni sono frutto di trucchi o qualche tipo di manipolazione, pertanto il dibattito si è concentrato più sulla natura e l’origine degli oggetti ripresi da Yalcin Yalman. I video della guardia notturna sono facilmente reperibili in internet e la prima cosa che si nota è il lavoro che ha svolto l’uomo durante le riprese. Ha fatto il possibile per riuscire a mettere sempre a fuoco e lo si può notare dall’immagine dello zoom che diventa scura e chiara a seconda delle impostazioni di luce. La cosa più impressionante però sono i potenti primi piani dell’oggetto in cui si possono notare dettagli alquanto inquietanti. Diversi minuti dei video sono concentrati principalmente nella zona centrale dell’oggetto, che è dove, secondo molte persone che hanno analizzato quei fotogrammi, c’era “qualcuno”, successivamente interpretato come gli occupanti del velivolo. Secondo diverse analisi, nel centro dell’oggetto era presente un qualche tipo di apertura, a volte chiusa e altre aperta, dove è stato possibile intravedere delle “teste”, che corrisponderebbero agli occupanti. Analizzando fotogramma per fotogramma si riescono ad intravedere delle figure non statiche dalle fattezze umanoidi, con rispettive teste, occhi neri abbastanza grandi e un piccolo tronco, rispetto alla grandezza della testa. Nel primo fotogramma la figura comincia ad alzare la testa. Nel secondo, ha la testa dritta come se stesse guardando in avanti. Nel terzo mantiene la sua posizione. Infine, nel quarto fotogramma, ritorna alla sua posizione originale. Esistono altri fotogrammi che supportano l’ipotesi che la figura è davvero nella registrazione e non è frutto di giochi di luci e sfumature o di una cattiva interpretazione di un qualsiasi altro elemento. Questa figura umanoide è in costante movimento e andando avanti con le indagini si scopre che esiste un’altra figura oltre a quella in movimento. In questa immagine si può chiaramente vederene una seconda con le stesse proporzioni dell’altra e in una posizione leggermente inclinata verso il basso. Sono chiaramente visibili la forma della testa e due occhi scuri, di forma assolutamente simmetrica. Ma qualcos’altro si muove in primo piano… Una terza figura. Questa ha caratteristiche diverse da quelle precedenti. In concreto, si tratta di una silhouette con un aspetto “insettoide”. Ha un colore marrone, la testa non è così grande come quella dei precedenti ed è di forma triangolare. Ha due occhi molto scuri e grandi situati ai lati della testa. Sembra avere un collo lungo e un corpo molto sottile e da diversi fotogrammi è possibile distinguere le braccia che si estendono. La sua posizione all’interno della scena è di profilo orientata verso il lato sinistro dell’immagine, il suo corpo rimane inclinato o curvo. Le tre figure si muovono in modo estremamente veloce, come se il video venisse riprodotto alla velocità massima. Solo abbassando la velocità di riproduzione è possibile cominciare a individuare questi esseri e i loro movimenti. Infatti, la sequenza in cui la figura centrale alza la testa accade in solo un ottavo di secondo. Uno dei dettagli controversi del caso è che, secondo la dichiarazione del testimone, nella parte superiore, dove sono stati visti i presunti occupanti, ci sarebbe una specie di finestra o portello. Solo quando questa finestra era aperta è stato possibile vedere le figure, mentre quando era chiusa erano ben visibili i rilievi dell’apertura.

Dopo la comparsa di queste immagini su internet la gente ha cominciato a chiedersi cosa siano quelle figure e cosa stanno facendo e perché si muovono così velocemente. Le tre figure infatti sembrano interagire tra di loro. Apparentemente, sono occupati in qualche azione concreta, situata in particolare nella metà inferiore della scena, in quanto i tre esseri sembrano guardare verso il basso. In particolare la figura “insettoide” sposta le braccia ripetutamente verso questa zona dell’immagine. Le tre figure sembrano manipolare qualcosa nella zona menzionata. Si possono notare quelle che sembrano essere delle mani e dopo qualche analisi si cominciarono a fare delle speculazioni inquietanti su quello che questi tre esseri stanno facendo. Nella metà inferiore della sequenza di immagini è possibile notare un’altra figura sdraiata di cui si possono chiaramente distinguere i lineamenti facciali dalle fattezze umane. Un segmento del video composto da due fotogrammi consecutivi mostra dei movimenti nella zona dove si trovano le mani delle figure centrali. Sebbene la qualità del video sia molto bassa, è possibile vedere che le teste dei due esseri rimangono immobili, mentre si può osservare del movimento nella zona in cui si trovano le mani e la figura sdraiata. La conclusione che molti trarranno dopo aver visto queste sequenze è facile, secondo voi qual’è la più plausibile?

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 16 novembre 2015 in Contatti exraterrestri

 

Tag: , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: