RSS

Cupole siberiane – Misteri nella Valle della Morte

26 Mag

 Molti racconti di popoli antichi sparsi per il globo sembrano confermare una grande battaglia avvenuta migliaia di anni fa combattuta da entità soprannaturali allora chiamati Dei e che oggi potremmo definire extraterrestri. Sarebbero molti i luoghi che in passato sono stati coinvolti da queste battaglie, da Mohenjo-daro a Sodoma e Gomorra, in particolare di quest’ultime vi è una descrizione della loro distruzione proprio nella Bibbia. Sulla Terra probabilmente esiste un altro posto che forse è strettamente legato a queste battaglie, una zona remota nella Siberia, luogo oggetto di numerose leggende, nate dalla scoperte di diverse tombe antiche, enigmatici insediamenti e strani manufatti.

Yakutia, Russia. Questa vasta regione, circondata da una serie di antichi ed irrisolti misteri, situata nel centro nord della Siberia è una delle più remote e meno esplorate al mondo. Privo di qualsiasi tipo di strada, il territorio è in gran parte coperto da una fitta foresta, con numerosi alberi sradicati, vaste paludi e consistenti sciami di zanzare. Praticamente, lo scenario ideale per l’ambientazione di miti e leggende su strane creature e fatti misteriosi. Proprio qui, nel profondo delle dense foreste e dei territori paludosi, lungo il fiume Viliuy, c’è una zona denominata “Uliuiu Cherkechekh”, traducibile come “Valle della Morte”, un luogo dove la gente del posto non osa avventurarsi poiché si dice che chiunque si addentri non ne esca più vivo. Loro non vogliono che nessuno metta piede nella Valle della Morte e di fatto è stata interdetta e dichiarata come una zona proibita. Nel 1854 il geografo e studioso di scienze naturali Ričard Maak venne nominato dalla Società Geografica Russa per condurre una spedizione scientifica nel temuto bacino idrografico del fiume Viliuy. Nel suo diario Richard riporta l’avvistamento di diverse strutture metalliche misteriose di grandi dimensioni che i cacciatori nomadi locali chiamarono “calderoni” per via della loro forma a cupola e descrivendole anche come delle grandi case di ferro impiantate nel terreno perennemente ghiacciato. Alcune di esse avrebbero anche un’apertura sulla parte superiore, con una scala a chiocciola che conduce fino a una galleria circolare con diverse camere interne. Nel 1971, un vecchio cacciatore evenchi, affermò che dentro una di queste cupole aveva notato i corpi di strani esseri con un occhio solo, vestiti con una sorta di costume di ferro. Benché si fosse reso disponibile ad accompagnare chiunque volesse a visitare il misterioso sito, nessuna delle autorità volle credere al suo racconto.

Gli anziani del luogo chiamano le enigmatiche strutture olgius, ma ne ignorano l’origine. Le leggende fanno risalire la loro costruzione ai demoni della taiga, Niurgun Bootur e Tong Duurai e la loro esistenza venne confermata in altre tre occasioni tra il 1933 e il 1947 da Mikhail Koretsky di Vladivostok che stava attraversando la valle della morte alla ricerca di oro. Egli sostenne di aver visto 7 oggetti a forma di cupola, ognuno di essi misurava tra i 6 e i 9 metri di diametro e tutti erano coperti parzialmente dalla vegetazione che naturalmente cresceva su di essi. Sembra siano fatte di un metallo simile al rame nell’aspetto ma, a differenza del rame, non può essere scalfito o danneggiato e nessuno è mai stato in grado di tagliarne anche un frammento. Nell’ultima visita alle cupole, Koretsky e i suoi amici trascorsero la notte in una di esse. Benché quella notte non successe nulla di particolare, nei giorni a seguire uno dei suoi compagni si trovò a perdere quasi tutti i capelli, mentre Koretsky sviluppo due piccole pustole sulla guancia che non si sono mai più rimarginate. Ma cosa potrebbe spiegare questa sorta di reazione tossica? Ma soprattutto da dove provengono quelle misteriose cupole? In cerca di risposte, il ricercatore UFO Ivan Mackerle insieme a un team di scienziati, viaggiò fino alla valle della morte per cercare di localizzare quegli strani oggetti metallici. “Non sapevo se era solo una leggenda o no, così fui spinto a cercare quel posto e investigare maggiormente per dare la mia personale opinione”. Usando un parapendio a motore per cercare la misteriosa valle, i ricercatori hanno infine localizzato una pianura circolare nella zona paludosa. Quando il team esplorò la zona a piedi trovarono un terreno molto inusuale sotto la zona paludosa, infatti quando cercarono di capire cosa vi fosse sotto i loro piedi sentirono un insolito rumore metallico, in quel modo trovarono una cupola affondata. Andando avanti con le ricerche trovarono un posto dove ci furono delle forti variazioni elettromagnetiche, ma prima che potessero esplorare il sito ulteriormente, i membri dell’esplorazione improvvisamente cominciarono ad avvertire forti emicrania con nausee e conseguente disorientamento, sintomi simili a quelli descritti nelle leggende locali. Il team non riusciva a spiegare questi sintomi, in particolare Ivan non riusciva più a camminare ne deglutire e le sue pupille erano più grandi del solito tanto che arrivò a pensare di essere stato in qualche modo avvelenato da un insetto o animale selvatico. Quando tornò a casa, il dottore gli fece una visita completa e la cosa sorprendente è che non venne trovata nessuna ragione per quei sintomi. Gli esploratori hanno dunque trovato il luogo dove si nascondono quelle misiteriose cupole metalliche? E quale è stata la causa di quei misteriosi e strani sintomi avvertiti da tutto il team di ricerca? Sono stati per caso colpiti da una sorta di radiazione proveniente dalle profondità del terreno? Stando alle leggende Yakutia locali, le cupole metalliche erano un tempo una parte di una potentissima arma caduta in disuso dopo una grandiosa battaglia tra esseri provenienti da altri mondi, in particolare vengono descritte palle di fuoco che venivano sparate dalla terra. Vi furono dei rumori terribili e tutta la foresta circostante venne distrutta, gli alberi polverizzati e le rocce sciolte. Questa leggenda fomentò un’ipotesi avanzata dal ricercatore russo Valery Uvarov che afferma che le misteriose cupole della Siberia potrebbero essere un’antica arma costruita dagli extraterrestri per proteggere il nostro pianeta da eventuali pericoli esterni, tipo meteoriti o altri alieni ostili. Il sistema di difesa, composto da numerose cupole interrate, sarebbe collegato ad una centrale elettrica costruita nelle profondità del suolo e capace di operare automaticamente, proteggendo la Terra dalle minacce cosmiche. Uvarov è convinto che il sistema di difesa extraterrestre sia entrato in funzione tre volte negli ultimi cento anni: nel 1908 abbattendo il famoso meteorite di Tunguska; nel 1984 distruggendo il bolide di Chulym, penetrato nell’atmosfera fino all’altezza di circa 100 chilometri e, più di recente, il meteorite Vitim nel 2002. Qualcuno ipotizza che il sistema sia entrato in funzione una quarta volta per scongiurare un impatto che poteva essere catastrofico: ossia la Meteora di Čeljabinsk esplosa nei cieli Russi il 15 febbraio del 2013. Recentemente, un team di scienziati e di esploratori russi è tornato dalla Valle della Morte affermando di aver trovato la prova di almeno cinque cupole metalliche e alla domanda su cosa il team pensa di aver scoperto e se potrebbe trattarsi di qualcosa costruita da Antichi Astronauti, il team si è rifiutato di commentare dicendo; “C’è sicuramente qualcosa di strano là fuori, ma non abbiamo idea di cosa sia o per cosa sia stato utilizzato”.

Infine una coincidenza alquanto strana si è verificata di recente. Un gigantesco cratere di circa 90 metri di larghezza si è aperto in una delle zone più inospitali della Russia, la penisola siberiana dello Yamal. Il fatto strano è che il diametro è identico a quello di un altro buco che si trova in un altra zona inospitale della terra, ossia in antartide. Cosa si nasconde sotto la superficie ? Basi militari o qualcosa di ancor più strano? Esiste per caso qualche nesso tra le cupole e questi buchi? Ancora una volta siamo di fronte a molte domande e poche risposte su un luogho ricoperti da spessi strati di ghiaccio… E di mistero!

Annunci
 
1 Commento

Pubblicato da su 26 maggio 2015 in Luoghi inspiegabili e inquietanti

 

Tag: , , , , , , , ,

Una risposta a “Cupole siberiane – Misteri nella Valle della Morte

  1. giody

    30 maggio 2015 at 12:14

    CIAO FUOCO DI PROMETEO SONO UNA TUA GRANDISSIMA FAN MI PIACCIONO MOLTISSIMO I TUOI VIDEO SONO INQUIETANTI E AFFASCINANTI. METTI ALTRI VIDEO LI ADORO!!! SEI UNICO

     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: