RSS

L’interferenza di Max Headroom

17 Nov
L’interferenza di Max Headroom

Colui che state osservando in quest’immagine è considerato l’artefice del più grande hacking televisivo mai avvenuto nella storia avvolto ancora nel mistero perché di questa persona, ancora oggi, non si conosce né l’identità né il suo vero obiettivo. Questo fatto oggi viene ricordato con il nome di “The Max Headroom incident” o in italiano “Interferenza di Max Headroom”.

È il 1987, ci troviamo nella cosiddetta città del vento, ossia a Chicago. La vita scorre in modo frenetico come in qualunque grande metropoli americana e tutto era perfettamente normale fino alla fatidica sera del 22 novembre dello stesso anno quando si verificò ciò che verrà ricordato come l’episodio più strano e inquietante della storia della televisione americana. Quella notte, come al solito, Dan Roan, un popolare giornalista sportivo del programma “Nine O’Clock News” su Channel 9, narrava i fatti salienti della vittoria dei Chicago Bears sui Detroit Lions. Ma ad un certo punto, senza preavviso e in maniera brusca il segnale si interrompe. Nella sala di controllo di WGN-TV, i tecnici in servizio fissarono i loro schermi completamente fuori uso. Lo stupore iniziale si trasformò in panico quando videro ciò che stava venendo trasmesso a milioni di telespettatori! Sullo schermo infatti comparve la figura di una persona che indossava una maschera e che ad un primo sguardo ricordava vagamente un mix fra Nixon e il Joker. A questo punto lo strano individuo comincia a muoversi in maniera frenetica e contemporaneamente dietro di lui delle linee di colore bianco, nero e grigio iniziano a muoversi in maniera ipnotica mentre di sottofondo si può udire uno strano ronzio che rende l’atmosfera ancor più inquietante.

Passato lo shock iniziale, i tecnici e gli ingegneri della WGN-TV riuscirono a contrastare l’attacco cambiando in maniera repentina la frequenza di trasmissione e a riprendere il controllo della stazione stessa. Quando le immagini tornarono allo studio televisivo c’era Dan Roan seduto alla sua scrivania completamente perplesso e con un sorriso nervoso, davanti alle telecamere, si limitò a commentare il fatto dicendo

Se vi state chiedendo che cosa sia successo…beh, me lo chiedo anche io

Alle 21:16, subito dopo il fattaccio, gli stessi tecnici, sospettando che si trattasse di qualcuno presente all’interno della stazione, iniziarono a perlustrare l’edificio in cerca dell’aggressore. Cercarono in tutti gli angoli ma non trovarono nessuno e ovviamente avvisarono anche le autorità. Ma ciò che sembrava una semplice bravata o uno scherzo di cattivo gusto, stava per trasformasi in un incubo perché il bizzarro personaggio sarebbe ritornato a colpire di nuovo 2 ore più tardi. Questa volta il pirata compare su un altro canale: la WTTW, altrimenti nota come Channel 11. Alle 23:15 quel giorno veniva trasmesso “Doctor Who”, una serie televisiva britannica di fantascienza molto in voga negli anni 80, quando all’improvviso la trasmissione viene interrotta, il personaggio inquietante si ripresentò ma questa volta sarebbe rimasto in onda molto di più rispetto all’ultima interferenza perché i tecnici della WTTW, completamente impreparati a tale evenienza, non riuscirono in tempo a bloccare il segnale così furono costretti a lasciarlo in onda, inoltre era stato sistemato l’audio e si poteva sentire, se pur in maniera distorta, la voce del misterioso personaggio.

Il giorno dopo sui giornali di Chicago comparve la notizia in prima pagina e nei notiziari nazionali era diventato la celebrità del giorno. Tale interferenza venne ribattezzata “The Max Headroom incident” o in italiano “Interferenza di Max Headroom” perché l’intruso portava la maschera del personaggio principale della serie televisiva cult omonima degli anni 80. Max Headroom nella serie rappresentava un personaggio futuristico generato al computer e di lui si vedeva solo la testa e metà busto dentro uno schermo con delle linee colorate che si muovevano dietro di lui. Oggi ci può sembrare alquanto strano ma negli anni 80 Max Headroom era così popolare negli Stati Uniti che venne intervistato anche da David Letterman e perfino la Coca-Cola fece degli spot con lui. Ora pero analizziamo il video dell’intruso e cerchiamo di capire a che cosa facesse riferimento con le sue frasi che in un primo momento sembrerebbero senza senso.

Con la frase “Penso di essere meglio di Chuck Swirsky, fottuto liberale!” fa un esplicito riferimento al presentatore dei Chicago Bulls che allora lavorava per la WGN Radio. Quando lancia la lattina e dice “cavalca l’onda” fa autoironia dato che “Catch the wave” era lo slogan lanciato da Max Headroom per la New Coke e la canzone che canticchia è l’intro del cartone animato chiamato Clutch Cargo. Inoltre quando dice “vedo ancora la x” fa riferimento proprio al titolo dell’ultimo episodio mandato in onda di Clutch Cargo. Successivamente quando dice “Ho appena fatto un gran capolavoro per tutti i più grandi giornali nerd del mondo” è un gioco di parole molto astuto in cui ancora una volta in maniera subdola si riferisce alla WGN che sta per World Greatest Newspaper. Infine per quanto riguarda gli artefici del video si può dedurre che c’erano almeno 3 persone coinvolte, infatti il losco personaggio afferma che si trova con suo fratello e successivamente si fa sculacciare da una figura che sembrerebbe femminile.

Dopo tutti questi indizi e considerando che il primo attacco era diretto proprio alla WGN, in particolare a Channel 9, la prima ipotesi fu che l’artefice fosse qualcuno che probabilmente aveva lavorato o lavorava all’epoca per la WGN, ma l’FBI disse che non si trattava di qualcuno all’interno ma qualcuno di estraneo alla compagnia con delle apparecchiature sofisticate e un’approfondita conoscenza nel campo delle telecomunicazioni e delle onde radio. La Federal Communications Commission e l’FBI erano rapidamente entrate in azione giurando di rintracciare e arrestare gli autori ribelli prima che potessero continuare con i loro attacchi, un fallimento totale dato che ancora oggi dopo più di 25 anni non è stato arrestato nessuno.

Da notare che questo non fu il primo episodio di pirateria televisiva negli Stati Uniti. Per esempio la sera del 27 aprile 1986 il canale HBO trasmetteva il film “Il gioco del falco” e circa 30 minuti dopo la mezzanotte il film venne improvvisamente interrotto e sullo schermo comparve questo messaggio: “Buonasera HBO, da Captain Midnight. 12 dollari e 95 al mese? Assolutamente no!! [canali di spettacolo e film state attenti!!]”. Si trattava ovviamente di qualcuno che non era contento delle tariffe imposte dalla HBO per i programmi televisivi. In pochi giorni gli investigatori della FCC trovarono Captain Midnight, era un ingegnere elettronico di nome John R. MacDougall e fu condannato a pagare 5000 dollari di multa e gli fu imposto un anno in libertà vigilata.
Nel settembre del 1987 Playboy TV, il famoso canale per adulti, venne dirottato con messaggi di testo di fanatici religiosi che facevano propaganda cristiana e incoraggiavano i peccatori a pentirsi e di trovare Gesù. L’FBI identificò l’hacker responsabile, Thomas Haynie, un tecnico del Christian Broadcasting Network. Haynie fu costretto a pagare una multa salata e condannato a libertà vigilata.

Ritornando all’interferenza di Max Headroom ancora oggi ci sono molte teorie e poche certezze sull’identità dei soggetti che vi presero parte, quel che è certo è che questa storia rimane quella più strana e bizzarra nel mondo delle trasmissioni televisive e per certi aspetti perfino inquietante.

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 17 novembre 2014 in Casi macabri e misteriosi

 

Tag: , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: