RSS

SCOPERTA 18: Il mistero che circonda i Fenomeni Lunari Transienti, da cosa sono provocati?

02 Lug
SCOPERTA 18: Il mistero che circonda i Fenomeni Lunari Transienti, da cosa sono provocati?

La Luna, il corpo celeste più vicino a noi che affascina l’umanità da sempre. E’ talmente studiato e osservato che conosciamo più la sua superficie che le profondità dei nostri oceani, ma c’è ancora qualcosa che sconcerta gli studiosi. Stiamo parlando dei LTP (Lunar Transient Phenomenon) o in italiano Fenomeni Lunari Transienti, essi consistono in un’intera classe di fenomeni lunari, che comprende mutamenti cromatici, luminescenza ed emissioni gassose.

Di questi fenomeni si hanno testimonianze fin dal medioevo, periodo nel quale l’uomo ha cominciato ad osservare gli astri con strumenti quali telescopi e binocoli. Di solito vengono avvistati nelle zone più buie e dove il contrasto è maggiore, ma ad oggi il mondo accademico è ancora scettico in quanto non esistono osservazioni certe e sufficientemente documentate.

Una prima ipotesi afferma che tali fenomeni possano essere dovuti a particolari condizioni di visibilità causati da turbolenze e cambiamenti repentini dell’atmosfera terrestre. Ma non tutti gli LTP possono essere spiegati con i fenomeni atmosferici. Infatti, quando Neil Armstrong compie il suo storico passo durante la prima missione umana sulla superficie racconta di aver visto un’area notevolmente più illuminata di quella circostante e che quell’area sembra essere leggermente fluorescente, egli non poteva chiaramente essere influenzato da interferenze terrestri.

Molti astronomi credono che gran parte dei fenomeni osservati dalla Terra siano causati da impatti di meteoriti e asteroidi, ma anche questa teoria ha un problema di fondo in quanto si continuano a vedere queste luci, ma finora non è stato identificato alcun cratere associabile ad esse.

Ma la teoria più controversa è un’altra e potrebbe cambiare completamente la nostra visione della Luna. No, non riguarda una qualche attività extraterrestre come molti sostengono, ma contrasta nettamente con l’ipotesi secondo la quale il satellite terrestre è geologicamente inattivo da tempi remoti. La Luna presenta un’attività vulcanica attiva? Alcune fotografie scattate durante le missioni Apollo, hanno rilevato una strana formazione rocciosa che alcuni scienziati ipotizzano possa essere il risultato di attività vulcanica recente. Sarebbe una scoperta cruciale che potrebbe fornire anche una spiegazione agli LTP poiché i gas che raggiungerebbero la superficie verrebbero colpiti dai raggi solari e potrebbero generare bagliori di luce rossa e blu.

La comunità scientifica è scettica riguardo all’ultima ipotesi e il fenomeno degli LTP non ha ancora una spiegazione definitiva, il caso è ancora aperto.

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 2 luglio 2014 in Scoperte & Teorie

 

Tag: , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: