RSS

SCOPERTA 17: Tiahuanaco e il suo calendario astronomico che riscriverebbe i libri di storia

01 Lug
SCOPERTA 17: Tiahuanaco e il suo calendario astronomico che riscriverebbe i libri di storia

La cultura Tiahuanaco (o Tiwanaku) è stata un’importante civiltà precolombiana il cui territorio si estendeva attorno alle frontiere degli attuali stati di Bolivia, Perù e Cile. Prende il nome dalle rovine dell’antica città omonima, nei pressi della sponda sud-orientale del lago Titicaca e si è sviluppata a partire dal 200 a.C.

Tutto ciò lo potete trovare scritto sui libri di storia, ma probabilmente dietro il sito archeologico di Tiahuanaco si nasconde ben altro. Infatti potrebbe nascondersi una civiltà risalente a ben prima del 200 a.C, ma come mai alcuni importanti archelogi sarebbero giunti a questa conclusione? La risposta la troveremmo nel tempio Kalasasaya, un calendario astronomico che funziona in base alla progressione del sole

Questo calendario in pietra segna le date dei solstizi e degli equinozi che erano molto importanti per la civiltà dell’epoca per molteplici ragioni: per conoscere i momenti migliori per la semina dei cereali, per i cicli dell’allevamento o anche per le pratiche religiose. A questo calendario dedicò gran parte dei suoi studi il professor Arthur Posnansky e nel 1930 misurò il punto esatto in cui sorgeva il sole durante il solstizio d’inverno, e durante il solstizio d’estate. Rilevò che il Sole non sorgeva esattamente nei punti in cui erano collocati i megaliti che fungevano da puntatori, ma c’era una leggera differenza. E’ possibile dunque che gli antichi costruttori abbiano sbagliato? No, di certo. Posnansky, dunque, ipotizzò che quando Tiahuanaco fu costruita i puntatori astronomici fossero perfettamente allineati e che col passare dei millenni si fossero spostati a causa di una variazione dell’obliquità dell’eclittica terreste. Ricordiamo che l’asse di rotazione della Terra non è perpendicolare al suo piano orbitale e dunque il piano equatoriale non è parallelo al piano dell’eclittica, ma forma con esso un angolo di circa 23°27′, noto come inclinazione dell’eclittica. Tuttavia questo angolo non ha un valore costante ma varia leggermente e nell’arco di 41.000 anni l’angolo oscilla tra 22°1′ e 24°5′. Posnansky quindi, effettuando dei calcoli matematici, calcolò l’anno in cui i puntatori astronomici avrebbero coinciso perfettamente con il punto in cui sorgeva il sole nei giorni dei solstizi d’estate e d’inverno e il risultato fu sconcertante. L’anno calcolato risultava essere circa il 15.000 a.C.

Dunque siamo di fronte ad una scoperta sensazionale poiché in quell’anno la storia ufficiale ci dice che non esisteva alcuna civiltà, infatti i libri di storia ci insegnano che le prime civiltà sono quelle che si formarono in Mesopotamia e nell’Antico Egitto a partire dal 4000 a.C, dunque ben 11.000 anni dopo la presunta datazione di Tiahuanaco!

Dunque, chi ha costruito questo sito? Siamo di fronte ancora una volta ad un’antica civiltà di cui si sono perdute per sempre le tracce?

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 1 luglio 2014 in Scoperte & Teorie

 

Tag: , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: