RSS

SCOPERTA 11: Un incredibile ritrovamento rivela che Gesù non è morto sulla croce? Il Vangelo di Barnaba

11 Giu
SCOPERTA 11: Un incredibile ritrovamento rivela che Gesù non è morto sulla croce? Il Vangelo di Barnaba

Anno 2000, Turchia. Durante un’operazione di anti-contrabbando da parte delle autorità turche è stato scoperto quasi per caso un antico manoscritto, questo ritrovamento è passato in sordina e li sarebbe rimasto se non fosse stato per internet, quando ben 12 anni dopo, nel maggio del 2012, dilagava la notizia che il manoscritto ritrovato non sarebbe altro che un Vangelo dove viene riportato che Gesù non sarebbe morto sulla croce, bensì un altro uomo sarebbe stato crocifisso al suo posto!

Stiamo parlando del Vangelo di Barnaba, uno dei discepoli di Gesù, scritto in aramaico con lettere dorate su pelle di animale. Questa opera va in netto contrasto con la religione Cristiana e avrebbe creato disagio tra le fila del Vaticano, tant’è che è fin da subito circolata la voce di un falso storico risalente al Medioevo. Per i musulmani, invece, si tratterebbe di un testo del tutto originale in seguito soppresso da qualcuno.

Vediamo ora cosa contiene questo Vangelo di tanto scandaloso, in particolare soffermiamoci sui tre punti principali:

  • Gesù non è il figlio di Dio, bensì un grande profeta.
  • Gesù non è morto crocifisso. Viene raccontato che quando Giuda tradì Gesù, Dio inviò i suoi arcangeli sulla Terra che mutarono le sembianze del traditore in modo che somigliasse a Gesù. Questo vuol dire che è stato Giuda a morire in croce.
  • Gesù predice l’avvento di Maometto, considerato il vero messaggero di Dio.

Questo Vangelo, dunque, contiene delle letture estremamente sconcertanti, soprattutto per la religione Cristiana. Se si confermasse la veridicità di questo racconto si rivoluzionerà la religione nel mondo. Ma come abbiamo detto, se c’è chi sostiene l’autenticità del Vangelo, c’è chi la smentisce categoricamente vedendo queste letture come una propaganda anti-cristiana da parte del governo iraniano.

Inoltre di questo Vangelo esistono solo due manoscritti che conterrebbero una serie di anacronismi e imprecisioni da punto di vista storico. Tutto ciò fa risalire la data di scrittura intorno al 1500 e non nel 500, dunque la profezia di Maometto in esso descritta non avrebbe alcun valore. Infine la grafia utilizzata sarebbe apparsa solo intorno al 1100.

Il Vangelo di Barnaba ha creato sicuramente scompiglio, non abbiamo ancora nessuna prova definitiva, ne che sia vero, ne che sia falso. Chissà se un domani scopriremo mai la verità, e se si quale sarà?

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 11 giugno 2014 in Scoperte & Teorie

 

Tag: , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: