RSS

THE HUM – Il misterioso ronzio che fa impazzire le persone di tutto il mondo

25 Mag
THE HUM – Il misterioso ronzio che fa impazzire le persone di tutto il mondo

Il fenomeno che stiamo per raccontare pone le sue prime segnalazioni a partire dagli anni 50 e viene descritto dai testimoni come un rumore che si insinua lentamente nel buio, e una volta cominciato, non finisce finché non ricompare il sole. Questo strano suono viene rappresentato, a seconda della percezione soggettiva: come un boato, una bassa vibrazione oppure un tono martellante. In comune, però, ci sono alcuni elementi. Innanzi tutto, questo ronzio viene percepito solo all’interno delle abitazioni e soprattutto nelle ore notturne. Inoltre si verifica più frequentemente nelle aree rurali o suburbane. Tale fenomeno è conosicuto col nome di “Hum”, un termine inglese traducibile appunto con “ronzio”. Perché è proprio questo rumore – insolito ed inspiegabile – a rovinare il sonno e a volte la vita di migliaia di persone. Ma cosa provochi questo insopportabile ronzio e perché esso riguardi solo una piccola percentuale della popolazione delle aree interessate, rimane un mistero, nonostante siano state eseguite numerose indagini scientifiche. Infatti solo il 2% delle persone riesce a percepirlo. Di solito, i più anziani: l’età media varia dai 55 ai 70 anni. Molti di loro, nel tentativo di rendere l’idea di quello che entra nelle loro orecchie, paragonano quel rumore a quello di un motore diesel. Insomma, un ronzio permanente che spesso porta chi è costretto a sentirlo sull’orlo di una crisi di nervi.

È una specie di tortura, mi fa venire voglia di urlare

ha per esempio detto alla BBC una signora di Leeds, in Gran Bretagna, una delle varie località del Regno Unito nella quali l’Hum ha fatto di recente la sua comparsa.

È peggio di notte

ha proseguito la pensionata

È dura prendere sonno, perché sento nel sottofondo questo rumore ininterrotto

Spesso, coloro che dichiarano di sentire questo rumore vengono liquidati come pazzi, aggravando solo il disagio di queste persone, la maggior parte dei quali ha un udito perfettamente normale. Chi avverte il suono accusa dolori di testa, nausea, vertigini e disturbi del sonno. Secondo la BBC, il rumore di fondo è stato incolpato almeno per un suicidio nel Regno Unito.

Da anni ormai in tutte le zone del mondo si moltiplicano le segnalazioni dell’Hum:

  • Bristol, Inghilterra: nel 1970 circa 800 persone della città costiera riferirono di udire un ronzio constante a bassa frequenza.
  • Taos, New Mexico: dal 1991, i residenti cominciarono ad avvertire un rombo sordo costante. Un team di ricercatori del Los Alamos National Laboratory, dell’Università del New Mexico non fu in grado di identificare la fonte del rumore.
  • Windsor, Ontario: a poca distanza dal confine statunitense. Anche in questo caso, i residenti – esasperati da un rumore che non dà tregua ormai dal 2011 – hanno chiesto l’intervento delle autorità. I ricercatori della locale Università sono ancora al lavoro per cercare una risposta e stabilire cosa lo provochi.

La maggior parte degli studiosi è convinta che l’Hum sia un fenomeno reale, non il prodotto di una forma di isteria di massa o una specie di allucinazione uditoria. Da quando, negli anni 50, questo fenomeno ha preso vita, sono state prodotte tutta una serie di teorie per cercare di risolvere questo caso: dal magnetismo terrestre all’attività sismica, dalle microvibrazioni a bassa frequenza, che potrebbero essere causate dalle onde dell’oceano, fino all’ipotesi controversa di una qualche attività aliena. Non ci sono da escludere possibili esperimenti militari. Ma, come riporta un articolo della BBC, la verità è che il mistero del “ronzio” rimane un caso irrisolto.

La verità è che nessuno sa veramente cosa causi il ronzio

dice Leventhall, consulente presso il governo britannico.

Per quanto riguarda la sua origine, non aspettatevi una rapida soluzione. E’ stato un mistero per 40 anni, quindi potrebbe rimanere tale per ancora molto tempo.

In questo video vengono riportati probabili esempi dell’Hum

 

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 25 maggio 2014 in Casi macabri e misteriosi

 

Tag: , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: